Il saluto al sole

Posted by on ottobre 3, 2018 in Articoli | 0 comments

Tutte le asana influenzano direttamente o indirettamente e stimolano il sistema endocrino, che svolge un ruolo chiave durante l’adattamento del corpo allo stress. Tuttavia, nessuna singola pratica influenza il complesso mente-corpo nella stessa misura di Surya Namaskara. Può essere considerato come una capsula per la gestione dello stress !

La pratica del surya namaskara ha tre aspetti principali: forma, energia e ritmo. Le dodici posizioni in surya namaskara creano la matrice fisica attorno alla quale viene tessuta la forma della pratica. Queste posizioni generano il prana, l’energia sottile che attiva il corpo psichico. La pratica in una sequenza costante e ritmica riflette i ritmi dell’universo e i bioritmi del nostro corpo. La sovrapposizione ritmica di questa forma ed energia, sul nostro attuale complesso corpo-mente, è la forza trasformatrice che genera il nucleo di una vita più piena e più attiva e un maggiore apprezzamento della ricchezza del mondo in cui viviamo.

Nel corpo sottile dell’uomo, ci sono sette principali centri psichici chiamati chakra. Hanno la loro rappresentazione fisica nei vari plessi nervosi e nelle ghiandole endocrine. L’attivazione di questi centri psichici attraverso il surya namaskara procede principalmente attraverso lo sviluppo della consapevolezza interna, della concentrazione e della visualizzazione.

Ognuna delle dodici pose in surya namaskara ha il suo mantra che viene ripetuto mentalmente per un maggiore beneficio. L’effettiva stimolazione fisica da ogni posizione migliora la prana shakti, permettendoci di concentrare e concentrare meglio le nostre energie mentali e fisiche nella posizione del chakra. È questo duplice aspetto di portare la nostra consapevolezza mentale a una struttura fisica altamente caricata che conduce a una fusione di mente e corpo, ida e pingala. 

I movimenti fisici in avanti e indietro nel surya namaskara sono sufficienti a stimolare il nostro metabolismo a rilasciare energia. Quando questi sono combinati con la stimolazione dei chakra, gli effetti vengono migliorati.Il midollo spinale, il legame tra il cervello e il corpo è il canale di tutte le nostre energie. Al suo interno ci sono l’ida e il pingala nadis, quindi la sua salute è di fondamentale importanza.  Surya namaskara, essendo una serie attiva e dinamica, esercita la sua maggiore influenza su pingala nadi, specialmente quando viene praticata rapidamente. Tuttavia, quando praticato lentamente e completamente con la consapevolezza del chakra e la ripetizione del mantra, surya namaskara stimola sia l’ida che il pingala quasi allo stesso modo. Nella versione più lenta, la tecnica si trasforma da una serie di asana a una serie di mudra, portando a uno sviluppo più equilibrato. Analizzando ciascuna delle posture di surya namaskara, comprendiamo l’enorme influenza terapeutica conseguente alla combinazione di asana, pranayama, consapevolezza dei chakra e ripetizione del mantra. 

Paramahamsa Swami Satyananda Saraswati